16 luglio 2015

La colazione croccante! Granola II la vendetta!

Buongiorno miei cari, eccomi qua, con una nuova ricetta per voi.
Una ricetta per cominciare bene la giornata.
Per iniziare la giornata con gusto e.. croccantezza!
Oh sì, sicuro farete un bel rumore mangiando questa GRANOLA.
Non ditemi che non sapete di che si tratta.. Ne avevo già fatta una versione, qua.
Tra l’altro mi sono informata sulla differenza tra la granola e il muesli.
Forse al supermercato vi è capitato di trovare i muesli, nel reparto cereali. 
E vi sembreranno simili a questa mia versione.
Bè, a quanto ho letto e a quanto ho capito in realtà – chi ne sa di più o chi la sa diversamente mi faccia sapere, mi farebbe davvero piacere – entrambi sono composti da cereali, frutta secca, frutta disidrata a piacimento, ma se il muesli è privo di grassi aggiunti e soprattutto non è cotto, la granola invece sì!!
E io la trovo deliziosa… croccante, piena di frutta secca che più vi piace, da arricchire con frutti di bosco freschi...
oppure... con... ehm, pochi.... pezzi di cioccolato… per iniziare alla grande davvero.
Ovviamente chi non ha voglia né tempo di comporla al mattino.. può mangiarla semplicemente così, tuffata nel latte freddo o nello yogurt per esempio.. chi ha più tempo da dedicare, può divertirsi a mischiare frutta fresca diversa ogni mattina, cioccolato o sciroppo d’acero, miele, semi di zucca, semi di girasole…
Foto pubblicata su instagram, qua

Per concludere miei cari, vi ricordo, se vi va, di dare ogni tanto un'occhiata alla mia pagina instagram, potete cliccare direttamente qua per andarci, e alla mia pagina Facebook, cliccate qua per andarci direttamente, dove quasi ogni giorno posto foto del mio orto, della mia cucina e dei miei esperimenti.
Sarei davvero contenta di avere anche te, sì proprio tu che stai leggendo ora, tra le persone con cui condividere scatti delle mie giornate.
Ora però, dopo la ricetta non posso non pubblicare alcune foto dell’orto che cresce ogni giorno di più… ormai siamo quasi al momento più produttivo di zucchine, fagiolini e erbe profumate.

Meraviglia.

Buona giornata, C.

Ingredienti per 6 barattoli grandi di granola

- 300g di fiocchi (orzo, farro soffiato, miglio soffiato. Io ho fatto 200 di fiocchi d’orzo)
- 100g di mandorle o noci o nocciole.. quello che più amate!
- 70g di frutti rossi

- 160g di miele
- 110g di zucchero di canna
- 95g di acqua
- 3g di sale

Come si prepara?

Accendete il forno a 180°

Preparate due teglie grandi con la carta forno.

In una ciotola mescolate fiocchi, mandorle e frutti rossi. 
Metteteli nelle teglie, distribuendoli per bene e infornate per circa 10 minuti finché saranno belli dorati. 
Questo passaggio li renderà croccanti, pronti per ricevere la colata di miele.
(non buttate la carta forno, vi servirà per il secondo passaggio in forno)
Lasciate pure acceso il forno.

Fateli raffreddare brevemente e metteteli in una ciotola dove dovrete mescolarli con il miele.

Nel frattempo mettete in un pentolino miele, zucchero, acqua e sale.
Accendete il fuoco basso e fate sciogliere bene tutto.
Versatelo nella ciotola dei fiocchi.

Mescolate bene con un cucchiaio di legno.
Ora, vi serviranno almeno due infornate.
Dovete distribuire la granola sulle teglie ma mi raccomando!! fate uno strato sottilissimo, se la lasciate troppo spessa non si asciugherà bene e rimarrà molle.
 Per capirci... così NON va bene!!! E' uno strato troppo spesso.

Ogni teglia deve stare 10 minuti in forno sempre a 180°.
Dovrete ottenere questo risultato.
Lasciate raffreddare su una gratella, sulla carta forno.
Spezzettate la granola che sarà praticamente un unico blocco.
Mettetela poi in barattoli di vetro, chiusi molto bene. 
Si conservano per alcune settimana perfettamente croccanti (se chiudete bene i barattoli ovviamente!)

 E ora... 

benvenuti nel mio orto...
I progressi delle piante di pomodori...
I progressi delle piantine di fagiolini...
La mia lavanda nell'orto e quella appesa davanti l'ingresso di casa mia, ad Andrate.
I meravigliosi fiori di lino, seminato a inizio estate, nella piccola serretta e trapiantato nell'orto.

Nessun commento:

Posta un commento