24 aprile 2015

Zuppa di fave, secche!

Buongiorno miei cari,

eccomi qua, oggi vi regalo una ricetta nata un po’ per caso qualche settimana fa. 
Ho deciso di provare ad arricchire i miei pranzi e cene con legumi e cereali mai usati prima. 


E così ho cominciato con le fave
Ora è persino periodo perfetto per quelle fresche che si possono trovare facilmente al mercato, bellissime e verdissime... ed è anche periodo dei piselli freschi e di bella verdura verde!



Non ho ancora provato questa zuppa con quelle fresche, ma con quelle secche si arricchisce di un gusto pazzesco, un profumo, un gusto tutto loro. 
Per prepararla potrete utilizzare quello che avete in casa, verdura, tanta verdura, carote, cipolle o porri, sedano, insomma tutto quello che può rendere la zuppa ancora più naturale, più ricca e sana possibile. 
Inoltre, io ho utilizzato questa insalatina...


... direttamente dal mio orto di Andrate, che per lo spessore esagerato era difficile da mangiare cruda, e poi... con quella nota amara mi è sembrata una perfetta accoppiata con le fave!!
Voi potrete utilizzare erbette, cicoria, o altro che vi piace!
Io vi darò le mie dosi, ma davvero, in questo caso potrete benissimo andare a occhio, basta abbondare con le verdure, con i profumi e con un condimento a crudo finale per ottenere un gusto pazzesco.

Poi, sì, sembra abbia iniziato a fare un bel caldo di giorno, ma trovo che la sera, nel momento in cui più rinfresca, il riscaldamento è spento e il caldo della giornata trascorsa ci fa sentire qualche brivido qua e là.. penso che un piatto fumante possa ancora fare piacere e condividerlo con i propri cari, bè, ancora di più.

Buona giornata miei cari, e buon fine settimana!

C.

Per 3 persone

- 150g di fave secche 
- 4 porri piccoli
- 2 carote
- 1 litro di brodo vegetale
- 230g di insalata cruda o erbette o spinaci puliti (tutto crudo)
- olio evo
- parmigiano (facoltativo)



Come si fa?

Le fave secche dovrete lasciarle a bagno in acqua fredda almeno 5 o 6 ore.
Potete anche lasciarle l'intera notte, ancora meglio!
Ogni tanto cambiate l'acqua!

Al momento della preparazione, sciacquatele sotto l'acqua corrente e lasciatele in un colino.
Tagliate le verdure come più preferite.

Mettete in un pentolino un litro d'acqua, aggiungete il dado (io ho usato dado vegetale fatto in casa da mia sorella!) per ottenere il brodo.

In una pentola abbastanza capiente mettete un filo d'olio evo, aggiungete porri e fate appassire lentamente, aggiungendo del brodo quando necessario.

Aggiungete nella pentola le carote e l'insalata (o le erbette tagliate finemente).

Aggiungete il brodo se serve!
Mescolate bene.
Ora è il momento delle fave.
Aggiungete il brodo fino a ricoprire tutto.
Coprite con un coperchio e lasciate cuocere finché le fave saranno morbide, di solito a me servono 40 minuti.
Tenete il fuoco abbastanza basso e se vi si asciuga troppo aggiungete altro brodo.
A me ne è bastato un litro!

Servite caldissima, con un filo di olio evo a crudo e a piacimento una spolverata di parmigiano!

Nessun commento:

Posta un commento