26 ottobre 2013

Strudel salato dolceamaro

Buooongiorno!!

Ricordate le piccole quiche di zucchine che avevo fatto con la pasta matta?
Queste insomma...
Mi era avanzata della pasta come vi avevo detto... così ne ho scongelato un sacchetto e.. via di torta salata, anzi strudel salato totally homemade!
         

Questa che vi propongo ha come protagonista la scarola riccia biologica.
Non so se solitamente la mangiate, ma ha un gusto fortemente amaro, che infatti ho tentato di contrastare con dell'uvetta, del formaggio delicato e...

C.

Ingredienti per una teglia da plumcake

- 3/4 di 1 testa di scarola riccia grande
- 1 spicchio di aglio
- olio
- acqua bollente
- pasta matta (per la preparazione vedi qua) *
- pangrattato
- pinoli
- uvetta
- circa 40g di formaggio spalmabile, io ho usato la certosa
- un goccio di latte
- semi di papavero

Come si fa il ripieno?

Mettete innanzitutto un pentolino con acqua calda sul fuoco.

Se avete la pasta matta congelata, estraetela con anticipo dal freezer e fatela scongelare in frigorifero.
Lavate bene la scarola, separando foglia per foglia. Io avendo utilizzato una testa biologica.. ho trovato simpatici vermi e insetti, incastrati nelle varie foglie, perciò ve lo dico! 

Asciugatela bene con uno strofinaccio, tagliatele a pezzetti e mettetela da parte.

Preparate una padella capiente con olio e aglio. 
Fatelo rosolare e aggiungete la scarola tagliata. Fate rosolare un momento poi aggiungete un bicchiere di acqua bollente. 
Coprite con un coperchio e lasciate stufare per 15-20 minuti. 
Attenzione che se asciuga troppo è necessario aggiungere altra acqua.

Spegnete tutto, anche il pentolino con l'acqua.
Fate raffreddare la scarola trasferendola in una ciotola.

Mettetela in frigo, se non preparerete subito lo strudel, altrimenti mettetela solamente da parte.
Io l'ho lasciata in frigorifero, avendola preparata in anticipo. 
Nella ciotola si era creata un po' di acquetta. Perciò l'ho strizzata bene prima di utilizzarla.

Accendete il forno a 200°.
Foderate una teglia da plumcake con della carta forno.

Ponete una manciata di uvetta in acqua calda.

Assembliamo!

Infarinate il piano da lavoro. 
Infarinate il mattarello e procedete. 
Io l'ho fatta sottilissima e abbastanza lunga. 
Spolverate la parte centrale con del pangrattato che eviterà alla pasta di inumidirsi troppo. 
Dopodiché ho fatto dei tagli diagonali sui lati lunghi, per giungere a questo che vi mostro qua...
l'ho fatto con un programma del pc, mi sono scordata di fotografarlo, ma spero sia comprensibile comunque. 


Passiamo al condimento. 
Mettete in un piatto o in una ciotola la scarola strizzata, il formaggio spezzato con le mani, una manciata di pinoli e l'uvetta strizzata.


Ponete il ripieno al centro e ora procedete alla chiusura. Alternate una striscia del lato destro a quella del lato sinistra. Chiudete con una sorta di nodo le estremità.
Spostate lo strudel nella teglia.
Spennellate la superficie con un goccio di latte e cospargetela con semi di papavero
 
Infornate per circa 20 minuti, finchè sarà ben dorata la superficie...

Buon appetito!
Consiglio di gustarla calda così il formaggio sarà sciolto e filante... ma devo dire che anche fredda è ottima!

* in alternativa alla pasta matta credo vada benone anche una pasta sfoglia o brisé!

Nessun commento:

Posta un commento