11 settembre 2015

Torta salata con pomodorini e raspadura!

Buongiorno a tutti voi!!!!

Qua si approfitta dell'ultima super produzione dell'orto...

Pomodorini!!!!! 
Quest'estate ne abbiamo avuti tanti e buoni e, chi mi segue sui social (Facebook e Instagram) avrà già visto, non ero sola a raccoglierli... ma avevo un piccolo aiutante... Il mio nipotino Edo!






Adoro vederlo appassionato alle nostre piantine, raccogliere con delicatezza i frutti e mangiarli con gusto, richiedendo per pranzo "I pomodori dell'orto".
Sono soddisfazioni!

Per la ricetta di oggi ho deciso di abbondare con questa meravigliosa verdura estiva e condirla giusto con della raspadura e del basilico!
ALT! Che ho detto?
Raspadura.
Ehm ehm, la conoscete?

Io la conosco solo da qualche anno, da quando abbiamo iniziato a comprare i formaggi nel lodigiano. La raspadura è.. niente popo di meno che grana fresco tagliato con un aggeggio apposta a sfoglie sottilissime... è stupenda da mangiare come aperitivo, al posto per esempio dei classici pezzi di grana  ci si trova delle "tagliatelle" sottilissime di grana!! Molto carino!
Guardate, nella foto forse rende l'idea..
La "pecca" della raspadura è che va consumata in breve tempo altrimenti iniziare a seccare.. e siccome noi compriamo sempre formaggi per un esercito, - vero papi? - ne avevamo troppa e ho deciso di utilizzarla per condire questa torta salata!! Ovviamente non vi dico di andare a comprare la raspadura apposta, ma del grana fresco grattugiato magari coi fori più grandi andrà benissimo... 

Come pasta io ho utilizzata la pasta matta fatta in casa, ma se proprio proprio proprio non ne avete voglia potete anche usare quella comprata. Io come al solito sono per le cose fatte in casa con le proprie mani...e poi fidatevi che se siete nervosi e avete bisogno di sfogarvi, creare una bella pasta matta vi può servire!!! eheh.

Bè...
Siete pronti?

Andiamo a sporcare un pò la cucina dai!
C.

Ingredienti per una teglia tonda da 26cm

Per la pasta

- 100g di farina integrale
- 100g di farina 00
- 2 cucchiai di olio evo (12g circa)
- 3g di sale
- 90g di acqua fredda

Per il ripieno

- 95g di raspadura o di grana
- 2 pomodori san Marzano ben lavati
- circa 45 pomodorini ben lavati, dipende dalle dimensioni, servono per coprire l'intera torta!
- foglie di basilico ben lavate e asciugate

Come si fa?

Prepariamo la pasta matta unendo tutti gli ingredienti tranne l'acqua, mescolate e poi aggiungetela. Amalgamate fino a ottenere una bella palla abbastanza uniforme. Lasciate a temperatura ambiente per mezzoretta, coperta da uno strofinaccio.

Stendete la pasta sottilissima, adagiatela con la carta forno nella teglia.
Ora ASSEMBLIAMO.

Accendete il forno a 180°

Primo strato di raspadura, circa 60g. Con qualche foglia di basilico.
Secondo strato pomodori San Marzano a fette.
Terzo strato la restante raspadura.
Quarto strato i pomodorini!!!!! Con qualche foglia di basilico... 

Ritagliate bene il contorno in eccesso della torta e ricavate la decorazione che preferite.
Io ho fatto alcune strisce...
Create il bordo come più vi piace, io ho optato per i classici rebbi della forchetta!!
Infornate per 40 minuti.
Ora, coprite con della carta stagnola la torta e lasciatela ancora 5 minuti a 200°.
Togliete dal forno e servite!!
Sentirete i pomodorini esplodere in bocca e rilasciare tutto il gusto e la bontà accumulata durante l'estate.. e il profumo di basilico è quello che rende tutto ancora più estivo e profumato!!

Buonissima anche fredda! Anche se ovviamente il formaggio non sarà più sciolto... e la crosta della torta diventa croccante!

Buon appetito a tutti voi!!!!!!

Nessun commento:

Posta un commento