24 febbraio 2014

Chioccioline al salmone e il mio blocco coi lievitati salati!

Ciao ragazzi!

Quella che vi propongo oggi è una ricetta per creare delle simpatiche chioccioline.. ottime come finger food/stuzzichino sfizioso!
Io l'ho usata per far fuori un pò di salmone affumicato avanzato.. Ogni tanto lo comprate anche voi?
Lo so, forse fa molto più periodo natalizio, ma quando capita... Per esempio, quando capita di andare all'ikea - che gioia!! - e di uscire a mani vuote (no ok ammetto, l'ultima volta qualche pirottino per muffin l'ho preso, ma giuro niente candeline profumate! - di solito sono il mio acquisto preferito, per chi non lo sapesse) si può far rifornimento nella zona gastronomica e via!
Potete tenere a mente questa ricetta per qualsiasi cosa vi avanzi in frigo.. prosciutto, speck.. oppure, perchè no, degli spinaci, dei broccoletti.. comunque sia, otterrete delle chioccioline davvero morbide e gustose!

Ah un appunto..questa è una ricetta che prevede l'utilizzo del lievito di birra.. bene.
Nulla di nuovo direte voi.
Uhm, il fatto è che. . .
.... ho visto in tv un programma di cucina in cui uno dei concorrenti ha messo sale e lievito di birra vicini nell'impasto e quello che è poi uscito dal forno è stato un disastro perchè il sale ha UCCISO il lievito, ok.
Da allora sono terrorizzata nel salare i lievitati. Tant'è che a volte me ne dimentico proprio del tutto e il risultato è talmente sciapo che - scusate.. fa schifo!
Supererò questo blocco, promesso. In questa ricetta per esempio ho messo il sale solo due ore dopo la lievitazione. Gli esperti di panificazione sicuro mi insulteranno... anche chi non è esperto.... bè, mi scuso in anticipo......
C.

Ingredienti per circa 12 chioccioline

- 100g di farina manitoba
- 50g di farina 00
- 85/90g di acqua tiepida
- 2g di lievito di birra disidratato (quello in bustine)
- 10g di olio evo

poi..
- 30g di salmone
- 20g di parmigiano
- semi di papavero
- sale

Setacciate le farine. Aggiungetevi il lievito e l'acqua tiepida, lentamente, mescolando bene! Infine l'olio, mescolate bene anche con le mani. Coprite la ciotola con un canovaccio e mettetela da parte per esempio nel forno spento e chiuso, insomma lontana da correnti d'aria.
Lasciate lievitare. A me son bastate circa due ore!

Preparate una placca da forno con della carta forno.
Mettetela da parte.

Prendete la ciotola con l'impasto, verificate abbia lievitato (eheh -  momento critico)... aggiungete il sale (scusate lo so, andava messo prima... ma .. vedi premessa) lavoratelo un momento e stendetelo con le mani sulla carta forno leggermente infarinata (potete aiutarvi con un mattarello).

Spezzettatevi sopra con le dita il salmone. Aggiungete il parmigiano a scagliette e i semi di papavero!

Ora...

tagliate con un coltello affilato circa dodici pezzi e posizionateli sulla placca ricoperta di carta forno.

Coprite con un canovaccio e riponete nel forno spento a lievitare ancora mezzora.
Togliete la placca dal forno.
Accendetelo a 200°.
Una volta raggiunta la temperatura infornate, aggiungendo qualche seme di papavero, per circa 15-20 minuti....


Ed ecco.... il risultato!!!!!!

Servite calde/tiepide!
Io ho conservato quelle avanzate in frigorifero!

1 commento:

  1. Ciao Carlotta,
    Questa è una squisita ricetta!
    L'ho preparata per la cena del mio compleanno, come antipasto, servita tiepida... ha fatto un successone!
    Le tue ricette son un successo assicurato!

    La consiglio vivamente

    RispondiElimina